Salone del mobile.milano.2019

Salone del Mobile 2019

Salone del mobile.milano. Creatività, innovazione e sartorialità: sono state queste le parole chiave della Design Week milanese appena conclusa e delle novità del mondo dell'arredo che sono state presentate.

Nell’anno delle celebrazioni vinciane, il Salone del Mobile.Milano ha arricchito il suo Manifesto con un nuovo termine: “ingegno”, un concetto che è fortemente connaturato al dna della manifestazione, oltre a essere un omaggio al grande maestro Leonardo da Vinci nel cinquecentenario della sua morte.

Quest’anno il Salone ha puntato nuovamente i riflettori, da un lato, sulla centralità di Milano, che continua a raccogliere plausi e riconoscimenti internazionali, dall’altro, sulla capacità creativa della rete industriale alla sua base che lavora per offrire al mondo l’eccellenza. Cogliendo la sfida di rispondere alle trasformazioni sociali e al conseguente rapido cambiamento del mercato dell’arredo e del design, la 58a edizione del Salone del Mobile. Milano ha presentato due fondamentali novità.

La prima è Workplace3.0, che si presenta con una modalità espositiva rinnovata, diffusa e trasversale, per mettere in scena al meglio l’evoluzione dell’idea di ambiente lavorativo, oggi, sempre più, spazio ibrido tra dovere e piacere, professionale e personale.

Inoltre, questa edizione ha visto il nascere di un nuovo percorso espositivo trasversale dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d’interni S.Project, spazio poliedrico le cui chiavi di lettura sono state multisettorialità, sinergia e qualità.

Nella gallery a seguire una selezione di lavori eseguiti dalla ORDO per questo importante evento.
Show Buttons
Hide Buttons