BILLIONAIRE- Polo on the rocks – Fall/Winter 19/20


Il primo campo da polo realizzato in un palazzo storico


Sabato 12 gennaio 2019, all’interno del cortile colonnato del Palazzo del Senato di Milano, è andata in scena la spettacolare presentazione della collezione uomo Autunno/Inverno 2019/20 di Billionaire Couture. Per la sfilata è stato creato uno scenario esclusivo: tra musica rock e suggestivi giochi di luce, nel cortile si è giocata una partita di polo - lo sport dei re - conclusasi sotto una fitta nevicata. Un connubio non casuale: Billionaire è infatti sponsor del Monte Carlo Polo Team e la collezione era fortemente ispirata alla lussuosa eleganza sportiva del mondo equestre.

Per Ordo si è trattato di raccogliere una sfida tecnico organizzativa che presentava non poche difficoltà.
Mai era stato realizzato un campo da polo in un palazzo storico ed in questo contesto, con una dimensione di 1.100 mq, sarebbe diventato il più grande mai concepito in Italia. Per proteggere la pavimentazione del cortile abbiamo costruito una pavimentazione, in mattonelle 60X40 cm, montata sopra al nylon. Quindi, per realizzare la base su cui fare correre i cavalli, è stato usato un materiale innovativo: un tappeto di plastica alto 8 cm, coperto da sabbia silicea e da microgranuli di plastica. In questo contesto si sono mossi 14 cavalli, entrati dall’ingresso principale.
L’effetto neve è stato creato con 14 turbine a motore e 8 turbine a pressione con bombole di CO2, utilizzate per 8 minuti nell’arco di tutto lo show. I fiocchi di neve erano in realtà fiocchi di carta 3D in cellulosa tridimensionale, certificata e assolutamente non nocivi per l’eventuale inalazione da parte dei cavalli. La neve a terra è stata fatta con lo snow display tridimensionale antistatico, per un totale di 3cm di spessore: sono occorsi 60 pallet per un totale di 60 metri cubi.
Per l’impianto luci non si potevano ovviamente toccare le strutture esistenti. Pertanto abbiamo predisposto 2 configurazioni, volte a valorizzare con proiettori cambiacolore le peculiarità strutturali e architettoniche del luogo: una per la sfilata, con 80 piantane e 100 smart bat, e una per lo show/spettacolo.
L’illuminazione del campo di gara è stata realizzata con una concezione di stampo televisivo, con 8 sagomatori seguipersona usati al momento della sfilata, che si svolgeva attraverso il cortile tra due file di cavalieri.
Per l’impianto audio si trattava di ovviare al problema del riverbero, superato realizzando una mappatura ad hoc dei riverberi. In conclusione, possiamo affermare che si è trattato ancora una volta di una sfida vinta.

Data la soddisfazione per l’impatto visivo finale, vi proponiamo la breve gallery sottostante:
Show Buttons
Hide Buttons